Banner

Pronto Soccorso, Mammì non ci sta e chiama in causa Gallera: «Non racconti storie e si assuma le sue responsabilità restituendo ai cittadini del Sud Milano un servizio prezioso!»

http://www.bianews.it/img/Gaggregorio.jpg



Articolo del: 18/07/2019 07:26:55

«Gallera non ha più alibi o pretesti per difendere l’assurda chiusura notturna del pronto soccorso di Abbiategrasso. Il Ministro Grillo mette finalmente la parola fine alle gravi strumentalizzazioni di Regione Lombardia e dell’Assessorato guidato da Forza Italia su questo servizio così importante per la salute dei cittadini. La nostra mozione approvata dal Consiglio regionale il 7 maggio che ne chiede la riapertura notturna non può più essere ignorata».


Sono queste le dichiarazioni che il consigliere regionale pentastellato Gregorio Mammì ha affidato ieri sera ad un comunicato stampa e che hanno fato saltare la mosca al naso dell’assessore, che ha risposto con parole dure e sprezzanti ribadendo la sua totale contrarietà a riaprire il Ps del Cantù h 24 se non vi sarà l’ordine del Ministero di derogare rispetto a quanto previsto dal Decreto ministeriale 70 del 2015, suo solito cavallo di battaglia.


«Fin qui - aggiunge però il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle - abbiamo assistito a un vergognoso scaricabarile dell’assessore regionale alla Sanità che ha giustificato la chiusura barricandosi dietro inesistenti direttive del Ministero, e spiegando, ogni volta, che mancavano i presupposti per la riapertura. Ma i presupposti c’erano eccome e sono stati deliberatamente eliminati per portare a termine un progetto politico che non tiene minimamente conto del diritto alla salute dei cittadini».


Infine il promotore della mozione approvata il 7 maggio da 58 consiglieri regionali su 60 accusa l’assessore al Welfare di raccontare storie: «Gallera - dice Mammì nel suo comunicato - quando difende la scelta di chiudere il Pronto soccorso di Abbiategrasso non è assolutamente credibile. È falso infatti che Magenta sia raggiungibile in dieci, massimo venti minuti considerata la conformazione del territorio. La Sanità lombarda non è eccellente se non tutela i territori. Non esiste eccellenza quando si riducono i servizi ai cittadini. 


Il sud Milano è stanco di essere preso in giro. Ora pretendiamo che la Giunta Regionale riapra il pronto soccorso di Abbiategrasso. E non si venga a dire - conclude il consigliere pentastellato - che l’autonomia migliorerà la cose. Questa Regione non fa l’interesse dei cittadini nemmeno nei campi, come la Sanità, dove può già decidere autonomamente. Gallera si assuma la responsabilità politica di decidere!».


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sul’edizione da venerdì 19 luglio nelle edicole


 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net