Banner

Coronavirus ad Abbiategrasso, 61 contagiati di cui 12 guariti e 12 morti. In una settimana raddoppiati i primi e quadruplicati i secondi

http://www.bianews.it/img/Galpiccapicca.jpg



Articolo del: 26/03/2020 23:49:07

È di questa sera, giovedì 26 marzo, alle 19.45 l’ultimo aggiornamento del sindaco di Abbiategrasso, Cesare Nai, in materia di infezione da coronavirus in città. Con i 5 nuovi comunicatigli oggi da Ats, i casi di contagio salgono a 61, il che significa che sono praticamente raddoppiati nell’arco di una settimana, dai 31 che erano venerdì scorso, 20 marzo. Per l’esattezza in soli 6 giorni, ad una media superiore ai 5 al giorno, più che triplicata rispetto alle precedenti settimane nelle quali si registrava in media 1,4 nuovi casi al giorno. 


Pesante, a consuntivo degli ultimi 6 giorni dal 21 al 26 marzo, anche il conteggio delle persone decedute: queste infatti sono addirittura quadruplicate, essendo passate dai 3 della sera di venerdì 20 ai 12 di ieri sera (e meno male che almeno oggi non ci sono state nuove vittime). Esattamente 12 sono a questa sera anche le persone dimesse dall’ospedale dopo aver contratto il virus e avviate alla guarigione. Ma questo significa, tra l’altro, che qui da noi, relativamente al totale dei contagi verificati attraverso il tampone, la media di coloro che ce la fanno è pari a quella di coloro che soccombono, ed è in entrambi i casi alta: esattamente il 20 per cento. Nai lo...


... aveva in qualche modo previsto, aveva parlato di «possibile espansione del virus» sulla scorta dei contatti con i medici di base. Ma non ci si può certo rassegnare a questo andazzo: serve un profondo e diffuso cambiamento delle abitudini e il rigore di voler stare in casa senza se e senza ma. 


Nel suo messaggio video di questa sera Nai ha anche tenuto a ringraziare tantissime persone in prima linea e anche tutti i cittadini “virtuosi” (che sono certamente la stragrande maggioranza). Grazie a nome della città a medici, infermieri, soccorritori, volontari, forze dell’ordine, dipendenti comunali, operatori di Amaga, specialmente addetti ai Servizi sociali del Comune, dipendenti e collaboratori di Assp, volontari della Protezione Civile.  All’interno del modo del volontariato, un particolare grazie anche a Croce Azzurra e Auser Filo d’Argento. Da ultimo, non certo per importanza, un grosso plauso a Carabinieri e Polizia locale che impiegheranno anche un drone per un più efficace controllo delle zone della città più difficili da tenere altrimenti sott’occhio.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizi e interviste sull’edizione da venerdì 27 marzo nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net