Banner

Sorpresa: nel lunedì della Festa Patronale la ZTL non è attiva (ma nessuno sa il perché). Furente il "Tabaché": «In Comune promettono, e poi fanno il contrario»

http://www.bianews.it/img/Galco.jpg



Articolo del: 19/10/2020 10:06:24

In alto, al culmine del cartello segnaletico, c’è il classico divieto di transito che indica il punto di accesso (l cosiddetto varco) alle zone del centro storico di Abbiategrasso nelle quali è prevista, in specifici giorni e orari, la limitazione al traffico degli automezzi a motore. Subito sotto il segnale di divieto, vengono specificati gli orari nei quali non è possibile (salvo per i residenti e in casi particolari da segnalare al Comando di Polizia locale) accedere con il proprio mezzo oltre quel cartello: lunedì dalle 00 alle 6, venerdì dalle 21 alle 24, sabato dalle 15 alle 24, domenica e festivi dalle 00 alle 24.


Oggi, lunedì 19 ottobre 2020, ad Abbiategrasso è festa patronale. Giorno festivo a tutti gli effetti, con tanto di riconoscimento in busta paga per i lavoratori dipendenti, scuole chiuse, aziende chiuse, aperti logicamente solo negozi ed esercizi pubblici, tendenzialmente per tutto il giorno, senza distinzioni tra alimentaristi e non. Ma con grande sorpresa (e in qualche caso rammarico) di questi ultimi, oggi la ZTL non è in funzione: le macchine, i furgoni, gli automezzi in genere senza bisogno di particolari permessi possono transitare in centro all’interno del perimetro definito dai tre varchi (viale Negri, piazza Marconi e corso Italia) alla faccia della norma che prevederebbe appunto per i giorni festivi il divieto h24.


I primi a scoprirlo e a rilevarlo, chiedendo spiegazioni, sono stati i titolari della tabaccheria e vineria “El Tabaché” di corso Italia angolo via Misericordia, che questa mattina di buon’ora avevano sistemato i tavoli all’esterno del locale, come previsto appunto nei giorni di traffico limitato. Vedendo che già alle 6.30 di tanto in tanto passava una macchina, hanno scoperto andando a dare un’occhiata che sul display al di sotto delle indicazioni orarie e del cartello di divieto campeggiava la scritta luminosa “Non attivo”.


Come mai? Nell’immediato la cosa appariva incomprensibile, come pure il cartello posticcio con il simbolo del Comune e la scritta “Lunedì 19/19/2020 ZTL non attiva” affisso al palo di sostegno dell’impianto, senza alcun riferimento appunto a norme specifiche o a provvedimenti particolari.


L’assessore alla Polizia locale, richiesto di una spiegazione quando ancora fuori era buio, si è limitato a far presente che nella giornata odierna non siano...


... previsti eventi. L’obiezione, ovvia, è stata fargli presente che nemmeno in tutte le sante domeniche dell’anno ci sono quasi mai eventi, ma la ZTL vige, come previsto e pubblicato nello steso sito internet del Comune di Abbiategrasso.


Ci è voluta la telefonata al Comando di piazza Vittorio Veneto per avere una spiegazione, per quanto spiacevole: «La giunta - ci è stato chiarito - con la delibera di indirizzo per la festa di Abbiategrasso, ha deciso di sospendere la Ztl per la giornata di oggi».
Tuttavia si direbbe che si è poi “dimenticata” di comunicarlo: non se ne trova traccia nel sito  del Comune, né nei post della sua pagina Facebook, né nelle comunicazioni agli utenti dell’Ufficio Relazioni col Pubblico, né in eventuali comunicati stampa relativi alle novità e ai programmi della festa patronale.


Ovviamente non è solo un “problema” per i titolari del Tabaché, ma prima di tutto una questione di rispetto di una regola che non si capisce per quale motivo sia stata in questo caso superata (ammesso che lo sia) da una specifica delibera di giunta: al Comando della Polizia locale, quando a suo tempo si erano verificati guadi al display di viale Negri, hanno sempre ripetuto che a fare testo non è il display, ma la segnaletica verticale dove sono indicati giorni e orari delle limitazioni al traffico; stavolta però dovrebbe bastare quel cartello plastificato dove non è nemmeno specificato il numero della relativa delibera di giunta? Speriamo almeno  che tutti coloro che tansitano oggi varcando gli ingressi al centro storico già citati sopra non si ritrovino poi con la sorpresa di una sanzione (chiaramente sarebbe da escludere, vista l’ordinanza, ma allora come la mettiamo con la segnaletica? Forse la si sarebbe dovuta coprire…).


In conclusione, i titolari del “Tabaché” non nascondono il proprio rammarico: «Siamo stufi di essere presi in giro: continuano tutti a promettere a parole che intendono valutare la possibilità di anticipare la ZTL il venerdì sera alle 18 o di estenderla alle mattine di mercato, ma non succede mai niente di nuovo. E adesso addirittura ci obbligano a stare rintanati perfino il lunedì della festa della città? Siamo veramente all’assurdo…».


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 23 ottobre nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net