Banner

Buon compleanno Metallurgica Lombarda! Cent'anni oggi, leader mondiale dei chiodini da calzature

http://www.bianews.it/img/Gaistachett.jpg



Articolo del: 01/08/2019 00:18:58

Cent'anni fa come oggi, ovvero il giorno 1 agosto 1919, nasceva a tutti gli effetti ad Abbiategrasso la Metallurgica Lombarda, azienda per la produzione di chiodini e semenze per calzature e punte di forche per il lavoro nei campi. La fondò Angelo Colli Cantone, abile commerciale vigevanese che fiutò l'affare e acquistò ad Abbiategrasso i terreni per installarvi i suoi capannoni proprio là dove ancora oggi l'azienda centenaria ha sede e produzione, in via Cassolnovo 71.


Per la gente di Abbiategrasso, da sempre quella ditta è soprannominata "I stachètt", sinonimo dialettale di chiodi e chiodini, anche se forse non sono in molti a sapere che si tratta in massima parte di componenti per scarpe, sandali, stivali di fabbricazione artigianale.


Qualche dato vale più di tante parole, da affiancare a quello roboante del compleanno numero 100. I capannoni della Metallurgica Lombarda oggi si estendono su una superficie di 9 mila metri quadrati; i chiodini prodotti sono catalogati in 3 mila tipi diversi; una confezione di chiodini vari da 1 kg. copre il fabbisogno per la fabbricazione di 500 paia di scarpe; in un secolo di vita, la fabbrica di via Cassolnovo ha prodotto più di mille miliardi di chiodini.


All'apice della sua fortuna, negli anni a ridosso della Seconda Guerra Mondiale, la Metallurgica Lombarda arrivò ad avere oltre 200 dipendenti. Oggi ne ha 17 (una trentina compresi alcuni artigiani che lavorano prevalentemente per lei e qualche consulente, nonché colui che ne è il titolare dal 1978, l'ingegner Sergio Brizzi, oggi 71enne attivissimo e capace ancora di guardare al futuro.


Una cinquantina sono invece i Paesi nei quali Metallurgica Lombarda, indiscusso e imitassimo leader mondiale del settore, esporta i suoi prodotti, Riuscendo sempre a mantenersi a galla pur tra le difficoltà oggettive determinate dal mercato: dagli 800-900 milioni di paia di scarpe all'anno che solo in Italia si producevano all'inizio degli anni '80, si è arrivati oggi a circa 160 milioni di paia (in pratica l'80% in meno); e ultimamente il picco vertiginoso toccato dalle sneakers, ovvero dalle scarpe di moda la cui caratteristica è essere fatte senza nemmeno un chiodino al loro interno, ha portato a un'ulteriore contrazione della domanda su scala mondiale.


«Ma sono fiducioso che quel picco si ridimensioni altrettanto rapidamente - commenta l'ingegner Brizzi - e che magari la moda che ci ha danneggiati torni a darci una mano. Ma soprattutto, in generale, sono convinto che per i chiodini e le semenze di qualità vi sia ancora un futuro e che con la Metallurgica Lombarda si possano continuare ancora a lungo ad ottenere risultati interessanti». Non resta che augurarlo di cuore a lui e a tutti i suoi collaboratori in questo giorno così speciale e di grande festa per l'azienda abbiatense più longeva tra quelle ancora in attività.


Marco Aziani ("Ordine e Libertà" - ogni venerdì nelle edicole)



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net