Banner

Guasti agli impianti e un treno impiantato a Trezzano: delirio per i pendolari, oltre 2 ore per arrivare a Milano

http://www.bianews.it/img/Gaitrenino.jpg



Articolo del: 16/01/2020 12:10:08

Non solo la Milano-Mortara, ma anche la linea Suburbana S9 nel delirio nella mattinata di oggi, giovedì 16 gennaio. I guai più seri (a parte l’ordinaria amministrazione fatta di continui ritardi e di improbabili corse saltate «per le ripercussioni di un guasto agli impianti che regolano la circolazione dei treni lungo la linea») sono iniziati quando il convoglio delle 8.38 Albairate-Saronno, partito dalla stazione della Bruciata già con 10 minuti di ritardo, si è impiantato a Trezzano sul Naviglio e non si è più mosso.


«Si è rotto - hanno fatto sapere alcuni pendolari a bordo - Dunque è fermo in stazione per verifiche». E nel frattempo i viaggiatori di quello partito alle 8.47 da Abbiategrasso, diretto a Porta Genova, ne hanno subito a loro volta le conseguenze. Alle 9.10 pendolari abbiatensi a bordo ci hanno infatti fatto sapere di avere appena ricevuto comunicazione dall’altoparlante che il treno che li precedeva era appunto bloccato «per problemi di trazione» e che di lì a 10 minuti avrebbero conosciuto la loro sorte: «Nel frattempo ci godiamo la vista delle campagne…», ha ironizzato uno di loro, non potendo fare altro. Alle 9.21 l’avviso di Trenord: «Tra qualche minuto il treno ripartirà, per fermarsi alla stazione di Milano San Cristoforo, dove terminerà la corsa».


Stessa sorte per quello guasto e fermo a Trezzano (sul quale nel frattempo si gelava essendo spento anche il riscaldamento), che alla fine è stato raggiunto da quello che seguiva (dove nel frattempo si soffocava per la calca e una passeggera ha accusato un lieve malore) ed è stato “spinto” fisicamente fino a San Cristoforo, dove la consegna per tutti è stata scendere e arrangiarsi. 


Risultato, per i passeggeri dei due treni teoricamente in partenza da Albairate alle 8.38 e da Abbiategrasso alle 8.47, l’arrivo a Sn Cristoforo è avvenuto alle 10.22. E chi ha dovuto proseguire con i mezzi fino a Porta Genova, al capolinea ci è arrivato che erano già le 10.50, ovvero due ore e 12 minuti dopo l’ipotetica partenza: non male per percorrere una ventina di chilometri.


E dietro? Lo scopriremo nel prosieguo della giornata. Ma naturalmente, già da un pezzo, era partito l’avviso rimbalzato dalle app alle stazioni: «Possibili ritardi fino a 60 minuti a causa di un guasto ad un treno fermo tra Albairate e Milano San Cristoforo che sta rallentando la circolazione dei treni lungo l’intera tratta»… Brutto e cattivo!


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 17 gennaio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net