Banner

Ospedale "Cantù", il reparto Covid 1 ritorna ad essere Piede Diabetico. La gioia del personale in un video diventato... virale!

http://www.bianews.it/img/Galgamever.jpg



Articolo del: 14/05/2020 08:48:14

Game over: la partita è vinta e l’entusiasmo è alle stelle. È diventato virale nella giornata di ieri, mercoledì 13 maggio, il video realizzato e messo in rete dalle infermiere e dagli infermieri del Piede Diabetico dell’ospedale “Costantino Cantù” di Abbiategrasso che negli ultimi due mesi era stato trasformato in reparto Covid 1. Un video che inizia con l’inquadratura di un cartello che dice appunto: “Piede Diabetico Covid 1 game over 13 maggio 2020”.


Il “game over” è stato dichiarato con le dimissioni dell’ultimo paziente passato dal reparto Covid 1 al Covid 2, sempre all’interno del “Cantù”, ma che accoglie appunto le persone in via di definitiva guarigione, con 28 posti letto al momento ancora tutti occupati.


Ed è stato celebrato con un balletto, su una allegra musica country, che vede protagonisti tutti i lavoratori del reparto Covid 1 in procinto di tornare ad essere semplicemente Piede Diabetico, i quali sfilano a piccoli gruppi a ritmo di danza con gesti liberatori di giubilo e di vittoria e alla fine si radunano attorno a quel cartello sventolato ed alzano le braccia e applaudono, come chi sa di aver fatto tutto il possibile per vincere una battaglia durissima e si gode la soddisfazione e la gioia di esserci riuscito.


Martedì 12 era la Giornata Internazionale degli Infermieri: mai come quest’anno motivo di festa e di orgoglio per quelli del Piede Diabetico del “Cantù” trasformato temporaneamente in reparto Covid 1.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 15 maggio nelle edicole


https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10219352998988761&id=1024653159



https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10219352998988761&id=1024653159
Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net